Physioclinic Poliambulatorio: possibili cause lombalgia

Possibili cause lombalgia

Physioclinic Poliambulatorio: Possibili cause lombalgia

Con lombalgia si intende dolore alla zona lombare della schiena. Questa zona è formata da cinque vertebre con tutti i tessuti connettivi e muscolari attorno che ne rinforzano la struttura. Il rachide lombare gode di pochi gradi di movimento e sostiene tutto il peso del tronco e degli arti superiori. Fra le possibili cause lombalgia possiamo trovare origine nel rachide lombare stesso o altre che derivano dal resto del corpo e vanno ad agire sulla zona bassa della schiena.

Partiamo dalla schiena in sé: le vertebre lombari hanno tutte un ridotto margine di mobilità che, sommato assieme, dà il movimento completo alla zona. Un movimento brusco o un atteggiamento posturale scorretto possono portare all’ingaggio delle faccette articolari (superfici su cui avviene il movimento) e creare così una disfunzione, un punto della colonna su cui viene limitato il movimento. Questo può andare a causare fastidi alla zona stessa come al resto del corpo che dovrà quindi adattarsi a questa nuova realtà.

E se un ingaggio delle faccette lo avessimo sul bacino? Il bacino ha un ruolo fondamentale nel mal di schiena. In molti casi si ha infatti alla base una disfunzione, quindi mancanza di mobilità, dell’osso sacro. Quest’ultimo osso ha relazioni poi con gli arti inferiori e può trasmettere il fastidio lungo tutta la gamba o viceversa. L’osso sacro può essere considerato come il nostro “differenziale”, trasforma il movimento antero-posteriore delle gambe in movimento di rotazione del tronco e quindi della colonna. Ecco che un blocco a livello delle faccette sacrali può avere importanti ripercussioni sulla schiena stessa creando quella che potrebbe essere definita lombalgia.

Physioclinic Poliambulatorio mal di schiena

Physioclinic Poliambulatorio mal di schiena possibili cause lombalgia

Altro caso di mal di schiena potrebbe derivare dalla componente muscolare. Nella zona lombare abbiamo numerosi muscoli: alcuni si inseriscono sulla colonna, altri sulle coste ma hanno comunque il compito di muovere e stabilizzare la zona lombare. Nel caso di una contrattura, da un lato di questi muscoli la colonna lombare prenderebbe un atteggiamento di lateralizzazione andando a modificare la sua curva fisiologica.

Un muscolo molto importante che concorre in quello che potrebbe essere un mal di schiena lombare è il muscolo diaframma poiché, con i suoi pilastri, si inserisce sulle apofisi trasverse delle vertebre lombari. Questo muscolo è continuamente sollecitato dalla nostra respirazione, è in continuo movimento. Un blocco a livello di questo muscolo potrebbe andare a creare delle tensioni miofasciali sul rachide lombare andando a modificarne il movimento e andando quindi a creare uno scompenso che può portare ad un fastidio in quella zona.

Physioclinic Poliambulatorio mal di schiena possibili cause lombalgia

Un’ulteriore causa di una lombalgia può essere ricercata nella parte anteriore della colonna, ovvero nella parte viscerale e più precisamente nell’intestino. Sintomi come stitichezza o gonfiore addominale non sono da sottovalutare in un mal di schiena lombare. Questi sintomi possono essere collegati tra loro e infatti una congestione intestinale può andare a gravare e pesare sulle vertebre lombari in quanto la radice dell’intestino si inserisce proprio a cavallo della terza a quarta vertebra lombare.

Infine un altro collegamento può essere notato a livello cranio-sacrale. Il cranio è costituito da 26 ossa ed è in collegamento diretto con l’osso sacro sia tramite la colonna che le interconnette sia per le membrane e i liquidi che circolano all’interno. Un trauma a livello della testa può essere trasmesso alla colonna lombare o al sacro e andare a creare una restrizione di mobilità che, come visto in precedenza, può portare ad un sintomo come la lombalgia.